Programma Festività 2017  e non solo...

venerdì 8 dicembre

"ACCENSIONE LUMINARIE"

domenica 17 dicembre ore 13:00

"IL PRANZO DI NATALE"

al Ristorante Dina di Prataccio

in collaborazione con la Misericordia di Prataccio

(offerto ai residenti con 70 anni compiuti)

prenotazioni allo 0573 672636

domenica 24 dicembre ore 16:30

"ARRIVA BABBO NATALE"

sala della Misericordia

musica, merenda e doni per tutti i bambini

martedì 26 dicembre ore 15:00

"PRATACCIO COM'ERA & PRUNETTA COM'ERA"

sala della Misericordia

mostra fotografica per non dimenticare il nostro passato

in collaborazione con la Pro loco di Prunetta

sabato 10 febbraio ore 16:00

"ECCO A VOI IL CARNEVALE"

festa in maschera per grandi e piccini

maggio 2018 dalle ore 16:00

"IL CANTAR MAGGIO"

22 luglio dalle ore 16:00

"E...STATE A PRATACCIO"

__________________________________________________________________


IL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO 2017/2020

Roberto Ferrari - Presidente

Beatrice Flore - Vice Presidente

Linda Leonessi - Tesoriere

Diletta Bindi - Consigliere

Luca Ducceschi - Consigliere

Andrea Picchiarini - Consigliere

Flavia Barducci - Consigliere

Laura Gobbi - Consigliere delegato dal Comune di Piteglio

Daniele Andreotti - Consigliere delegato dal Comune di Piteglio

________________________________________


le realtà in cui siamo attualmente impegnati:

Associazione Transapp, fra le cui finalità c'è quella di valorizzare la Montagna Pistoiese partendo dall' eccellenza rappresentata dalla ferrovia transappenninica.

- Associazione A.va.m.p., associazione per la valorizzazione della Montagna Pistoiese, si occupa di promuovere il turismo sostenibile attraverso una sentieristica attrezzata. E' stato predisposto un progetto da presentare alla Regione Toscana.

- Dynamo Social Valley, comitato di associazioni ed imprese impegnate fortemente nel Terzo Settore, cioè il Sociale. Il progetto, primo nato in Italia in territori montani, nasce con l' intento di dare sviluppo al territorio della Montagna Pistoiese attraverso la creazione di luoghi di formazione, di accoglienza, di cura, rivolti alla persona.

Prataccio, 17.12.2016

_________________________________________________________

RICHIESTA DEL MARCHIO D.O.P.

(Denominazione Origine Protetta)

"della FARINA DI CASTAGNA DELLA MONTAGNA PISTOIESE"

per adesioni rivolgersi al Sig. Ugo Bugelli allo 0573-69134

 

 

Abbiamo deciso di dar voce ai nostri soci, amici, simpatizzanti, a coloro che da sempre, da molto o anche da poco tempo frequentano Prataccio o sono legati a Prataccio da affetti, ricordi, emozioni. Vorremmo raccogliere i vostri racconti, pensieri, foto e anche disegni per dar vita ad una pubblicazione che andremo a stampare nei primi mesi del2017.

Pertanto, potrete recapitare i vostri elaborati a mano in via SS Mammianese 76 (cassetta postale), via Fb, via e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , entro il 31/12/2016.

Perchè, per noi come sicuramente anche per voi,

Prataccio è .....un luogo del Cuore!

 

_____

La castagna: un' importante risorsa per la nostra economia.

E' il frutto del castagno, pianta che può superare i 30mt di altezza ed è tipicamente autunnale. Prende il nome da un' antica città nel nord della Grecia chiamata Tessaglia. Fu importata in Italia dai Romani che ne riconoscevano i valori nutrizionali e la declamavano nelle loro poesie. Sana e nutriente, in passato è stata alimento essenziale per le popolazioni soprattutto montane, tanto da meritarsi l' appellativo di "pane dei poveri" o "albero del pane" viste le sue numerose proprietà nutritive. Si consuma arrostita (frugiata o caldarrosta) o bollita (ballotta), oppure opportunamente essiccata al calore del fuoco nei metati, se ne ricava una farina da utilizzare per produrre pane, dolci, necci, polenta, castagnaccio e in ultimo anche della gustosissima birra. L' acqua del decotto di castagne è un ottimo fertilizzante per piante e fiori.

_____________________________

 

IL GIORNO 14 FEBBRAIO E' STATO INAUGURATO

IL CIPPO VOTIVO ALLA MEMORIA DI MONS. PADRE PAOLO ANDREOTTI


E' DOVEROSO RINGRAZIARE: IL COMUNE DI PITEGLIO, LA FAMIGLIA DI PADRE PAOLO,

VALERIO ANDREOTTI, AMEDEO ANDREOTTI, FRANCO DUCCESCHI,

ROLANDO NESTI, FEDERICO RAFANELLI,

GIORGIO CECCHINI.

__________________________________________________________

 

www.progettobosco.net

---------------------

FUNGHI: LA RACCOLTA NELLA PROVINCIA DI PISTOIA - norme Regionali e Provinciali

L.R. n. 16 del 22.03.1999

- Giorni di divieto di raccolta: martedì per tutti, venerdì divieto solo per i non residenti nelle aree sottoindicate, mentre i      residenti possono raccogliere nel proprio comune e nell' Area di appartenenza, dov'e' inserito il comune stesso.

Area 1: Agliana, Montale, Pistoia, Sambuca P.se, Marliana

Area 2: Piteglio, San Marcello P.se, Cutigliano, Abetone

Area 3: Quarrata, Serravalle P.se, Monsummano T.me, Lamporecchio, Larciano, Pieve a Nievole

Area 4: Montecatini T.me, Massa e Fossile, Buggiano, Uzzano, Pescia, Ponte Buggianese, Chiesina Uzzanese.

- Come ci si mette in regola? Facendo un versamento sul c.c. postale n. 6750946 intestato a Regione Toscana, con la causale "raccolta funghi". La ricevuta e' da portarsi dietro insieme a un documento di identità.

- Costo e durata del permesso: € 13,00 per sei mesi, € 25,00 per un anno (residenti Regione Toscana),

€ 15,00 giornaliero, €  40,00 per sette giorni, € 100,00 annuale (non residenti Regione Toscana). La data di inizio validità va indicata nella causale.

" Niente è dovuto se si raccolgono funghi nel proprio comune di residenza o sul balcone di casa".

- Quanto si puo' raccogliere? Max 3kg giornalieri, per gli abitanti residenti in comuni montani, la quantità è elevata a 10kg.

- Sanzioni: da €40 a €240.

- In quali casi: per chi non paga il bollettino, per superamento max consentito, per funghi con diam. inf. a 4cm per i porcini e 2cm per i dormienti o prugnoli, per raccolta con pala o altri arnesi, per trasporto non in gerle o ceste, per mancanza di documenti e ricevuta di pagamento (da 10€ a 60€), per accesso in aree tabellate (da 500€ a 3000€).

- Chi controlla? Corpo forestale dello Stato, Carabinieri Nas, Polizia Municipale e Provinciale, USL, Guardie dei parchi, Guardie ambientali e nelle zone tabellate le Guardie Provinciali.

- Si ricorda che: nel bosco si può entrare in qualsiasi momento ma la raccolta può iniziare solo un'ora prima del sorgere del sole e terminare un'ora dopo il tramonto. Per raccogliere un fungo bastano due dita, ne' zappe ne' rastrelli ne' altri utensili, i funghi vanno messi in gerle o cesti e non in sacchetti di plastica o carta, qualsiasi rifiuto va riportato a valle e non lasciato nel bosco, i funghi non raccolti non devono essere né pestati e né sbarbati, raccogliere solo ciò che si conosce.

SI RICORDA CHE CON I FUNGHI NON SI SCHERZA: RIVOLGERSI ALLA ASL di competenza

IN CASO DI DUBBIA COMMESTIBILITÀ'

________________________________________________________________

Il mio paese

Quante volte dai Balzi t'ho guardato, povero mio paese, ma anche bello!

E ai tempi andati sono ritornato, quando cantava mamma lo stornello,

che non si canta più, la gente è muta, la favella del cuore s'è perduta.

Il fervore dei campi a primavera, il canto dei pastori improvvisato

il ritorno del gregge sulla sera, vivere insieme s'è dimenticato:

non s'ode più il vivace chiacchierare al pozzo, nè si veglia al focolare.

Il poetar col canto all' osteria

è morto: canta ancor la fontanella

dell' Appalto, che vide, sulla via

transitar la prima carrozzella

granducali, tedeschi, americani

e il mesto dipartir dei "maremmani".

S'è spento del molino il queto andare, l' odore familiare del metato,

e il profumo delle carbonare, lo scalpitar di zoccoli è cessato:

non ci son più bambini, solo anziani: quale avvenire incerto il tuo domani!

Però, con le casette bianche al sole che han gli occhi di smeraldo e con i neri camini,

strade ed orti per aiole, il tuo vestito è più bello di ieri

con la chiesetta che protende l' ale, su Affrico, Capanne e sull' Aiale.

Mai più bello saresti e più contento, se avessi dentro un' anima migliore:

egoismo ed invidia dati al vento, più fratellanza, comprensione, amore,

un pò di fede, un hobby, un ideale:

oh, ricco paesello, senza uguale!

(Rolando Nesti - ottobre 1992)

______________________________________________________________________

 

"La montagna è fatta per tutti, non solo per gli alpinisti. E' fatta per chi cerca il riposo nella quiete, come per chi nella fatica cerca un riposo ancora piu' forte!"

(Guido Rey - 1914)

______________________________________________________________

I monti sono maestri muti e fanno discepoli silenziosi. (J.W. Goethe)

______________________________________________________________

Le montagne sono le uniche stelle che possiamo raggiungere a piedi

(F. Caramagna)

______________________________________________________________

Il fascino delle montagne è dato dal fatto che sono belle..grandi...pericolose..

(R.Messner)

_______________________________________________________________

La montagna è come un amore: se sei respinto, meglio non insistere. (C.Kuntner)

____________________________________________________________

Quanto monotona sarebbe la faccia della terra senza le montagne.

(I.Kant)

____________________________________________________________


E' DISPONIBILE IL DVD DI E...STATE FRESCHI

(puntata su Prataccio del 02 agosto 2012)

tel. 338-2641730

_______________________________________________________________________

Il Comune di Piteglio

nel 2010 è stato inserito nell' elenco delle 50

(best medieval dwellings)

più suggestive località

dell' Italia Centrale

http://www.luoghidelmedioevo.it

___________________________________________________________

 

 

L' Associazione Pro Loco di Prataccio nasce nel 1991 per volontà di un gruppo di persone che voleva portare avanti un grande progetto: amare il proprio paese, tutelare e diffondere i propri usi e costumi. Fra i "padri fondatori", è doveroso ricordare le figure di Alberto Andreotti e di Giovanni Carloni, che contribuirono alla nascita dell' associazione Amici di Prataccio, antenata dell' attuale Pro Loco.

Le iniziative portate avanti nel tempo dalla Pro Loco sono state molteplici, partendo dalla conservazione di beni storici così come dalla promozione turistica, dall' organizzazione di eventi sportivi, alla incentivazione della cultura del volontariato. Ed ancora oggi, a distanza di tanti anni vogliamo che sia così, spinti dallo stesso spirito e dalla stessa passione. A volte ci facciamo in quattro per riuscire a realizzare i progetti che abbiamo a cuore e quello che alla fine ripaga ogni sforzo è l' apprezzamento da parte di chi ci sostiene, che a volte va oltre ogni nostra rosea aspettativa.

Ricordiamo che le iniziative ricreative che ogni anno immancabilmente sono presenti nel nostro calendario, sono: Arriva il Carnevale, Il Cantarmaggio, La Festa Patronale della prima domenica successiva al 15 di luglio, La Serata del Villeggiante in agosto, Arriva Babbo Natale in dicembre. Oltre a questo vogliamo ricordare Estate a Prataccio, che racchiude serate a tema, teatro, musica, ballo, tornei sportivi.

Il nostro logo, rielaborato da Andrea Abbassi, rappresenta il mulino di Sopra, un opificio ad acqua ormai in disuso, che sorge sulle rive del fiume Riobuio. La rivisitazione parziale del logo, inizialmente cerchiato di rosso, ha visto l' aggiunta dei colori della bandiera italiana a fargli da cornice. Il disegno è tratto dal libro "Osservazioni sui molini ad acqua situati nei territori di Piteglio, Prataccio e Prunetta", di Rolando Nesti.